LAMA D'ANTICO

Parco rupestre

  • Meteo

    giweather wordpress widget

LAMA D’ANTICO – Parco rupestre

 

lamadanticoLa grotta è un elemento da sempre presente nella storia dell’uomo, fin dall’età preistorica quando veniva usata come rifugio o come luogo di sepoltura.
In età medievale, tra VI e XIV secolo, diventa una nuova risorsa da sfruttare per le piccole comunità contadine: attraverso lo scavo delle pareti rocciose, infatti, vengono ricavate vere e proprie abitazioni, ambienti di lavoro o dedicati alla trasformazione dei prodotti agricoli e luoghi destinati al culto e alla preghiera; è questa l’origine degli insediamenti rupestri.
Nelle grotte e nelle chiese rupestri si ritrova una vasta documentazione relativa alla vita quotidiana, ai valori religiosi, all’organizzazione sociale, all’economia, alle espressioni artistiche e alle tecniche costruttive del Medioevo.
Il villaggio medievale di Lama d’Antico è il più imponente e suggestivo insediamento rupestre dell’area.
Nascosto fra le campagne di ulivi, si sviluppa all’interno di un piccolo canale o “lama”, sui cui fianchi rocciosi si aprono le diverse grotte scavate dall’uomo.
All’interno di esso il tempo sembra quasi essersi fermato permettendo di cogliere i diversi aspetti della vita quotidiana nel Medioevo: le abitazioni, le grotte laboratorio, le stalle, organizzati intorno al fulcro del villaggio rappresentato dalla chiesa rupestre, sicuramente tra gli ambienti più affascinanti dell’intero insediamento.

Nell’area del Parco rientrano anche le incantevoli chiesette rupestri di San Lorenzo e San Giovanni dalle splendide e vivaci decorazioni pittoriche.
L’intero percorso si svolge all’interno di un incantevole paesaggio naturale animato da uliveti e profondamente immerso nella macchia mediterranea.